Quanto ti costa il web fai da te?

 
Quanto ti costa il web fai da te?

Il web è un luogo virtuale dove confluisce, sotto varie forme, gran parte della vita delle persone e soprattutto dove la presenza delle attività economiche, di ogni tipo, è indispensabile.

Per quest'ultime non esserci significa perdere una grossa fetta di mercato e di clientela, potenziale e non.

La presenza sul web si esprime attraverso vari software, sistemi grafici e tecniche che sotto vari nomi fanno si che un azienda o un professionista possano vendere beni o servizi, possano dare assistenza alla propria clientela e trovare nuovi mercati grazie al marketing.
Più comunemente, si parla di sito web aziendale, e-commerce, sito dinamico, CRM, CMS , web marketing, seo, advertising, ecc.

All'inizio, creare questi software web era molto difficile e riservato a quei pochi che avevano tempo e voglia di imparare difficili linguaggi. Poi man mano la conoscenza si è diffusa, sono state create piattaforme automatizzate ed oggi essere presenti sul web sembra una passeggiata!

Tanto che una frase che si sente spesso è: "Un sito web? E che ci vuole, te lo danno gratis!"

Ecco che improvvisamente sono diventati tutti web designer, esperti di web marketing e di SEO e, per non essere da meno, gli operatori economici hanno cominciato a pensare:

"Perchè rivolgermi ad un professionista se posso farlo da solo? Perchè pagare qualcuno che studia costantemente i nuovi linguaggi o le moderne tecniche se posso fare tutto con un servizio on line o magari gratuito? Perchè investire denaro se tanto dal sito non mi arrivano clienti?"

La risposta naturale sorge immediatamente dopo aver letto i primi preventivi: "Lo faccio da solo".

E si comincia (trafila standard): "Mi serve il sito, mi hanno detto che word press è il migliore (dopo ore di ricerca e di iscrizioni a vari forum) e gratuito userò quello..."

"Ah! mi serve lo spazio web ma come si fa? Si, mi hanno detto che si inizia con Aruba (altre ore di ricerca). Mo mi iscrivo...Ma questi vogliono il dominio che cos'è?...punto it o punto com?...linux o windows? (altre ore di ricerca)...SSL? Meglio risparmiare..."

Comunque alla fine si raggiunge l'obiettivo: un fantastico hosting dove, se si è fortunati, con un click si installa wp, ma se per caso viene chiesto di creare il database mysql si comincia con altre ore di tutorial solo per capire cos'è!

Ma si continua: all'apertura della piattaforma open source ci si trova davanti a tanti bei pulsanti...Occhi sgranati... "Ma come si fa? Il logo come si mette? E la grafica?" E vai con i tutorial...(altre ore di ricerca). Alla fine una luce in fondo al tunnel: "compro il template!...Fatto...ma.... come si installa? E perchè è in inglese? Che significa responsive?" tutorial + altre ore di ricerca..."ma se voglio le statistiche dove si mette il codice e dove si prende? tutorial + altre ore di ricerca

Vabbè mo chiamo a Massimo: "Ciao Massimo siamo amici quindi... mi dici per favore come si fa, oppure... meglio lo fai tu... tanto a te ci vogliono cinque minuti..."

Alla fine il sito gratuito è on line e dopo i primi giorni di gloria cominciano i dubbi: "Nessuno mi chiama! Ho fatto bene a risparmiare, il sito non serve! Meglio Facebook, lo dicevo io!".

Poi si ricomincia: "Forse bisognerebbe essere in prima pagina su Google... allora devo fare il seo. Ma che significa? Ah, search engine optimization...vabbè ci vogliono le parole chiave, è facile..." e ancora tutorial + altre ore di ricerca.

"E nel frattempo....faccio due annunci (web marketing) su fb e su adword...ma vogliono la landing page...vabbè li mando sul sito e aspetto i nuovi clienti."

Questo è grosso modo l'iter che in molti affrontanto con l'intento di risparmiare per ottenere/consolidare la presenza sul web della propria azienda, studio professionale o associazione.

In realtà il fai da te ha costi molto elevati e molto più alti di quelli che richiederebbe uno o più professionisti.

Primo, in termini di ore lavorative perse per ottenere poi risultati poco professionali e difficilmente economicamente validi e secondo in termini di mancata vendita di beni o servizi o di mancato supporto alla propria clientela.

In concusione, per il web ci vogliono tante competenze e professionalità. Bisogna sempre imparare nuove tecniche, linguaggi e migliorare quelli conosciuti e bisogna seguire i trend e gli aggiornamenti delle varie piattaforme che cambiano di giorno in giorno.

Quindi rivolgersi ad un professionista serio, sia singolo o azienda, rappresenta sempre il miglior e più economico investimento se si vuole usare il web per lavoro ed avere una presenza on line efficace e coerente con gli obiettivi prefissati.

Categoria: Web Design
Postato il 13/02/2018
Aggiornato il 08/04/2020